gelato gallipoli

Specialità dolci a Gallipoli

Per una pausa gustosa o una deliziosa merenda

Le specialità dolci a Gallipoli di Facula sono moltissime e permettono di apprezzare tutto il gusto inimitabile delle specialità salentine: giorno dopo giorno, il laboratorio artigianale è in grado di sfornare i prodotti realizzati seguendo con attenzione tutte le ricette dolciarie della tradizione, le più antiche e le più genuine, dando vita a una lunga serie di specialità eccellenti. Qui si possono gustare, prima di tutto, i migliori pasticciotti di Gallipoli: questo dolce, simbolo stesso del Salento, può essere gustato direttamente ai tavoli durante una colazione rilassante, per un veloce snack o per una deliziosa merenda. Oltre alla ricetta tradizionale, con calda crema pasticciera nella fragrante pastafrolla, Facula propone pasticciotti alla Nutella, crema e cioccolato, con ricotta e scaglie di cioccolato al latte, con pasta di mandorla e glassa di cioccolato. In più, anche torte, paste e frolle di ogni tipo.


Tra le specialità dolci a Gallipoli di Facula non si possono non citare i dolci più tipici, serviti direttamente sulla via centrale della città, Corso Roma, come le paste di mandorla, i divini amori (dolci tipici con pasta di mandorla e farina, con glassa di zucchero), i taralli di pasta frolla con glassa di zucchero, i mostaccioli (dolci di pasta morbida farciti con cioccolato e ricoperti di glassa di cioccolato), le cartellate fritte ricoperte con il miele o con il mosto, i purciadduzzi e le pettole in pasta lievitata. In più c’è anche un ottimo reparto gelateria, dove potersi regalare un gelato gustoso e dissetante che accompagnerà il cliente anche nelle più calde giornate salentine, con tanti vari gusti, tutti buonissimi e da abbinare in inedite combinazioni, dalle creme alla frutta: ognuno è realizzato artigianalmente e con ingredienti genuini, oltre alle torte gelato e ai mignon gelato. Non manca mai l’occasione per una pausa dolcissima presso Facula, con uno staff sempre attento alle necessità del cliente.

La nostre torte